Congestione nasale e allergie

 

La congestione nasale è una sorta di colpevole con molte cause diverse, come il comune raffreddore, la sinusite acuta, l’influenza o forse un setto deviato. È anche un problema comune a neonati, bambini, adolescenti e adulti. Il blocco nasale è un problema molto comune tra le persone a causa di raffreddore, influenza o allergia. È uno di questi problemi che infligge agli individui almeno due o tre volte all’anno.

 

La congestione nella cavità nasale è un problema comune causato da una vasta gamma di disturbi. È comunemente causata dalla rinite allergica o dal raffreddore da fieno. Il sintomo principale è causato dal gonfiore delle membrane nasali. Ciò che non è causato da allergie può essere causato da un’infezione cronica dei seni nasali.Visit :- Naso chiuso

 

L’infiammazione dei seni paranasali o eventuali allergie possono contribuire alle difficoltà di respirazione attraverso i passaggi nasali. Anche infezioni virali o batteriche, allergie o ostruzioni possono contribuire a questo problema. Si parla anche di naso chiuso, spesso per effetto del comune raffreddore, dell’influenza o di allergie.   Blocco del seno è un termine ambiguo con molti sinonimi nel dialogo locale, colloquiale e accademico. La congestione del canale nasale è il sintomo più comune associato alla disfunzione del turbinato.

 

I passaggi nasali, quando sono gonfi, sono una risposta difensiva all’invasione da parte di una sostanza estranea. Il blocco nasale è un segno che la persona sta avendo una malattia o una reazione avversa a una sostanza. La congestione nasale può interferire con le orecchie, l’udito e lo sviluppo del linguaggio.

 

Può anche portare ad altri problemi, come i ritardi nello sviluppo del linguaggio e dell’udito. Secondo MedlinePlus, la congestione può portare a una flebo nasale post nasale e a un’infezione del seno, se non trattata. È più grave quando si verifica nei bambini e deve essere curata immediatamente da un medico.

 

Gli antistaminici combattono i problemi allergici con conseguente blocco nasale. Sono spesso utilizzati per ridurre i sintomi allergici di prurito, starnuti e blocco nasale. Essi riducono il drenaggio legato al gonfiore allergico, anche se non ostruzione o congestione. Gli antistaminici hanno un potenziale di sedazione che porta a grogginess, tuttavia gli antistaminici non sedativi sono diventati disponibili. Hanno la tendenza a seccare le secrezioni che potrebbero in realtà peggiorare un’infezione del seno. Si sconsiglia l’uso di antistaminici per un raffreddore o un’infezione del seno.

 

Il blocco nella cavità nasale si verifica quando i passaggi nel naso si gonfiano o si “tappano” con il muco. La congestione nasale è un blocco dei passaggi d’aria nel naso, che rende difficile la respirazione. La congestione nasale può essere scomoda quanto un naso che cola, e spesso le cause sono le stesse. La congestione nasale ha numerose cause e può variare da un lieve fastidio ad una condizione di pericolo di vita. Il blocco nasale è di solito una condizione fisiologica anormale che non dovrebbe essere confusa con il ciclo nasale umano.

 

La congestione nasale è uno dei sintomi più comuni che inducono ad appuntamenti dal medico. La congestione nasale è indiscutibilmente fastidiosa e spesso i farmaci e i trattamenti che acquistiamo nelle farmacie semplicemente non hanno l’effetto desiderato. La congestione nasale è comune per le prime 2-4 settimane dopo l’intervento di rinoplastica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *